A Piazza Affari quest'ultima seduta della settimana, oltre che del mese di luglio, prosegue nel segno dell'incertezza e della debolezza per Fca che non riesce a sintonizzarsi con l'andamento positivo del Ftse Mib.

Fca non partecipa al rimbalzo del Ftse Mib

Il titolo, dopo aver chiuso la sessione di ieri con un crollo di circa il 4%, quest'oggi ha provato a risalire la china, salvo poi tornare indietro.

Negli ultimi minuti Fca si presenta a 8,791 euro, con un frazionale calo dello 0,06% e oltre 1,3 milioni di azioni scambiate fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 11 milioni di pezzi.

Fca: oggi i conti. Fidentiis più ottimista del consensus

Fca si muove con cautela in vista dei risultati del secondo trimestre che saranno diffusi in giornata.
I numeri saranno sicuramente impattati dall'emergenza Covid-19, come evidenziato dagli analisti di Fidentiis, i quali però sono in qualche modo ottimisti, nel senso che si aspettano indicazioni superiore alle stime del consensus.

Fca: le attese del consensus e di Fidentiis sulla trimestrale

Nel dettaglio gli esperti prevedono una perdita di 1,69 miliardi di euro, a fronte del rosso di 2 miliardi atteso dal consensus.

Quest'ultimo si aspetta poi vendite pari a 13,8 miliardi di euro, mentre Fidentiis punta su un dato più alto a 14,9 miliardi.

Per l'Ebit adjusted le attese degli analisti parlano di una perdita di 1,28 miliardi di euro, da confrontare con gli 1,97 miliardi messi in conto dal consensus.

Il free cash flow dovrebbe evidenziare un rosso di 5,52 miliardi di euro secondo Fidentiis che anche in questo caso è più ottimista del consensus, visto che quest'ultimo punta ad una perdita di 7,04 miliardi.

In attesa dei dati ufficiali di Fca, gli analisti di Fidentiis confermano una view bullish, con una raccomandazione "buy" e un target price in previsione.