La nuova settimana è partita bene per Fca che, dopo due sedute consecutive in calo, oggi riesce a trovare gli spunti giusti per risalire la china.

Il titolo, dopo aver chiuso la sessione di venerdì scorso con un ribasso di quasi un punto e mezzo percentuale, oggi ha imboccato subito la via dei guadagni.

Negli ultimi minuti Fca viene scambiato a 12,394 euro, con un progresso dell'1,08% e oltre 3,3 milioni di azioni scambiate fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 8,5 milioni di pezzi.

Fca non sembra risentire oggi delle ultime notizie sulle quali si sono soffermati gli analisti di Equita SIM.
Questi ultimi, in una nota diffusa questa mattina, segnalano che il rischio anticipato la settimana scorsa si è concretizzato.

Fca ha infatti annunciato uno stop alla produzione nello stabilimento serbo della 500L, per mancanza di componenti provenienti dalla Cina a causa del coronavirus.

Lo scorso anno lo stabilimento avrebbe prodotto 40mila unità della 500L.

Se, come previsto, la produzione riprenderà entro fine mese, gli analisti non ritengono non siano implicazioni sui numeri, ma la situazione resta critica anche per gli effetti indiretti.

Confermata la view positiva su Fca che per la SIM milanese merita una raccomandazione "buy", con un prezzo obiettivo a 23,5 euro.