Salvatore Ferragamo -4,8% accelera al ribasso e tocca a 10,15 euro il minimo dal 18 marzo. Sul titolo pesa ancora il report di Credit Suisse dopo i risultati del primo trimestre 2020 in forte calo a causa del Covid-19: giudizio underperform confermato e target ridotto ridotto da 11,00 a 8,40 euro. Nel periodo gennaio-marzo i ricavi sono scesi a 222 milioni di euro, -30,1% a/a a tassi di cambio correnti e -31,5% a cambi costanti. Netta flessione anche per i margini: EBITDA a 12 milioni di euro (-82,2% a/a), EBIT a -36 milioni (rispetto ai +21 milioni del primo trimestre 2019), risultato netto -41 milioni (da +11 milioni del primo trimestre 2019). Il cda ha ovviamente deliberato la revoca della proposta di distribuzione del dividendo sugli utili dell'esercizio 2019 ma ha confermato gli obiettivi di medio lungo termine.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)