Ferrari ha toccato con i massimi di quota 122,90 il lato alto del canale crescente che contiene le oscillazioni del titolo dai minimi di meta' febbraio. La rottura decisa di area 122,90 aprirebbe la strada a movimenti fino a 125 euro almeno, target successivo a 128 euro. In caso di mancato superamento di area 122,90/123,00 rischio di flessioni a 121. Solo la violazione anche di questo supporto potrebbe portare a testare la mediana del canale crescente a 120,40 circa.

(AM - www.ftaonline.com)