Ferrari +1,6% scatta in avanti dopo la pubblicazione dei risultati del primo trimestre e la revisione al ribasso della guidance 2020. Il trimestre si è chiuso con ricavi il lieve calo (932 milioni di euro da 940 un anno fa), adjusted EBITDA a 317 milioni da 311, adjusted EBIT a 220 milioni da 232, utile netto adjusted a 166 milioni da 180. La guidance 2020 è stata così rivista: ricavi netti a 3,4-3,6 miliardi (da > Euro 4,1 miliardi), adjusted EBITDA a 1,05-1,20 miliardi (da Euro 1,38-1,43 miliardi); adjusted EBIT a 0,6-0,8 miliardi (da Euro 0,95-1,0 miliardi), utile diluito adjusted per azione a 2,4-3,1 (da 3,90-3,95); free cash flow industriale a 0,1-0,2 miliardi (da = Euro 0,4 miliardi). Il CEO Louis Camilleri ha espresso concetti rassicuranti: "siamo in grado di resistere a una recessione prolungata"; "Fino ad ora non abbiamo ancora assistito a cancellazioni" di ordini "anomale o spiacevoli"; prevediamo di "conservare un portafoglio ordini molto forte".

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)