Il Consiglio di Amministrazione di Fiera Milano S.p.A. ("Fiera Milano"), riunitosi oggi sotto la presidenza di Lorenzo Caprio, ha approvato il Resoconto intermedio di gestione consolidato relativo al primo trimestre 2019.

Nel primo trimestre 2019, la positiva performance del business, in linea con le aspettative e di gran lunga superiore a quella dell'anno comparabile 2017, compensa sensibilmente il calendario fieristico meno favorevole del periodo
- Ricavi pari a 71,0 milioni di euro rispetto a 77,3 milioni nel primo trimestre 2018
- EBITDA pari a 29,0 milioni di euro (di cui 12,1 milioni relativi all'impatto IFRS 16) rispetto a 19,7 milioni nel primo trimestre del 2018
- EBIT pari a 17,5 milioni di euro (di cui 2,0 milioni relativi all'impatto IFRS 16) rispetto a 18,2 milioni nel primo trimestre 2018
- Risultato prima delle imposte pari a 14,1 milioni di euro (di cui -1,6 milioni relativi all'impatto IFRS 16) rispetto a 18,1 milioni nel primo trimestre del 2018
Confermato il target di EBITDA per l'esercizio 2019 atteso in un range di 84-88 milioni di euro Dal 1° giugno 2019 riduzione del canone di locazione del quartiere fieristico di Milano per un importo di complessivi 1,5 milioni di euro all'anno

PREVEDIBILE EVOLUZIONE DELLA GESTIONE
Il positivo andamento della gestione, sostenuto anche dai risultati delle manifestazioni che si sono tenute in Italia dopo la chiusura del trimestre, consente di confermare per l'intero 2019 il target di EBITDA nel range di 84-88 milioni di euro.

(RV - www.ftaonline.com)