La seduta odierna si è conclusa in frazionale rialzo per FinecoBank che ha rivisto un piccolo segno più dopo quattro giornate consecutive in calo. Il titolo, archiviata la sessione di ieri con una flessione di quasi due punti percentuali, oggi si è fermato a 9,816 euro, in salita dello 0,2%, con circa 1,6 milioni di azioni scambiate, al di sotto della media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 2,3 milioni di pezzi.
FinecoBank oggi è finito sotto i riflettori di Equita SIM, dopo che l’ESMA ha deciso di limitare la leva che una piattaforma può offrire a chi investe sui CFD.
A seconda della volatilità del sottostante la leva potrà andare da 5 a 30 volte, mentre oggi alcuni boker offrono su alcuni strumenti una leva di molte centinaia di volte l’ammontare investito.
La SIM milanese ricorda che FinecoBank offre i CFD, ma rispetto ai concorrenti più aggressivi offre una leva più contenuta, quindi non dovrebbe subire impatti negativi rilevanti dalle decisione dell'ESMA.
Gli analisti di Equita SIM mantengono una view cauta sul titolo, con una raccomandazione "hold" e un prezzo obiettivo a 9,7 euro.