*Fitch *ha alzato il rating di lungo periodo di *Enel *e della sua controllata *Endesa *da "BBB+" ad "A-". L'outlook è stabile. La nota dell'agenzia di rating sottolinea che la promozione deriva dal forte track record di raggiungimento degli obiettivi, dalla leadership globale del gruppo Enel nei settori delle reti e dell'energia rinnovabile, dalla elevata percentuale di attività regolate o quasi-regolate (circa il 75%), dal suo posizionamento in prima linea nell'innovazione e nella sostenibilità del settore utility.

Enel, aggiunge Fitch, ha ottenuto forti risultati fra il 2015 e il 2018 sia sul fronte operativo che finanziario con un ebitda passato nel periodo da 15 a 16,2 miliardi di euro abbastanza raro fra i concorrenti integrati come la compagnia italiana. La crescita dei cash flow organici è stata messa al servizio dei capex (gli investimenti operativi Ndr) e ha portato gradualmente a un incremento del peso dei business collegati a reti e rinnovabili, oltreché di altre nicchie (come la mobilità elettrica, le smart home, la demand response).

(GD - www.ftaonline.com)