Piazza Affari ancora debole dopo il ribasso di ieri. L'indice Ftse Mib cede lo 0,09%, il Ftse Italia All Share lo 0,09% e il Ftse Italia Star lo 0,11%.

*Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 5 ottobre:

Ansaldo Sts*

Ansaldo STS (+2,77%) accelera al rialzo dopo la rottura del lato superiore del canale tracciato dai massimi di maggio, a 11,30 euro. Il titolo è ora al banco di prova e il superamento deciso di area 12 invierebbe ulteriori conferme per obiettivi a 12,55 euro, sui record annuali. Solo flessioni sotto area 11 disturberebbero la buona impostazione grafica di brevissimo termine preludendo a cali verso 10,80.
-Target: 12 euro
-Negazione: 11 euro
-RSI (14): neutrale

Telecom Italia

Telecom Italia (+2,37%) tenta di opporsi alle vendite reagendo con forza dal supporto a 0,76 circa, base del canale che sale dai minimi del 2016 e riferimento statico rappresentato dai minimi di aprile. Fondamentale la tenuta di questo livello per scongiurare un'evoluzione negativa verso 0,7445 almeno. Sviluppi positivi solo oltre area 0,82, picco del 18 settembre, per obiettivi a 0,845, lato alto del gap del 18 agosto.
-Target: 0,845 euro
-Negazione: 0,76 euro
-RSI (14): neutrale

ACSM-AGAM

ACSM-AGAM (+1,82%) ha recentemente aggiornato i regord a 2,29 euro, riuscendo a lasciarsi alle spalle la ex resistenza a 2,144, massimi di maggio, divenuto ora supporto. La permanenza sopra questo riferimento lascia intendere che i prezzi possano proseguire il movimento ascendente verso 2,40 circa. Sotto 2,144 rischio di affondo fino a 2 euro circa, media mobile a 100 giorni.
-Target: 2,40 euro

(CC - www.ftaonline.com)