Piazza Affari scivola sotto il minimo di apertura. L'indice Ftse Mib cede lo 0,27%, il Ftse Italia All Share lo 0,19% mentre il Ftse Italia Star guadagna lo 0,26%.

*Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 28 dicembre:

Banco BPM*

Balzo avanti per Banco BPM. Il titolo va all'attacco di un primo ostacolo a 2,65 circa trend line che scende dai massimi di ottobre. Conferme in tal senso permetterebbero di guardare a obiettivi a 2,90/2,99. Oltre questo limite resistenze successive a 3,10 e a 3,21 euro. Indicazioni negative invece giungerebbero in caso di ritorno sotto 2,60, preludio a cali verso 2,47, poi supporto a 2,30.
-Target: 3,21 euro
-Negazione: 2,60 euro
-RSI (14): neutrale

Pirelli & C

Pirelli resta ben impostata al rialzo e tenta di allontanarsi dal supporto offerto a 7,10 circa dalla base di un canale che sale dai minimi di ottobre. Oltre 7,38 i corsi potrebbero puntare al test del lato alto del canale stesso, a 7,65 euro. Sotto 7,10 invece supporto a 6,85 euro.
-Target: 7,65 euro
-Negazione: 7,10 euro
-RSI (14): neutrale

*Finecobank *

Ripiega FinecoBank dopo aver fallito il confronto con i massimi assoluti a 8,755 euro. Per il momento la discesa non ha causato danni gravi al grafico, confermando la solidità del trend rialzista. Le aspettative restano dunque ancora orientate al rialzo in direzione di obiettivi in area 9. Solo il ritorno sotto 8 euro comprometterebbe la struttura positiva di breve termine introducendo il test a 7,60 circa.
-Target: 9 euro
-Negazione: 8 euro
-RSI (14): neutrale

Ansaldo Sts

Ansaldo STS dovrà lasciarsi alle spalle gli ostacoli in area 12,30 per ricoprire il gap ribassista lasciato aperto a maggio a quota 12,45 e ambire a un nuovo confronto con i top annuali a 12,55 circa. Sviluppi positivi oltre questo livello. Solo flessioni sotto area 12 disturberebbero la buona impostazione grafica di brevissimo termine preludendo a cali verso 11,45/11,50 euro.