Fos, PMI genovese di consulenza e ricercatecnologica, attiva nella progettazione e nello sviluppo di servizi e prodotti digitali per grandigruppi industriali e per la pubblica amministrazione, quotata al segmento AIM di BorsaItaliana, comunica che in data 30 marzo 2020 il Consiglio di Amministrazione della Societàriunitosi in audio conferenza ha esaminato e approvato il progetto di bilancio e il bilancioconsolidato al 31 dicembre 2019.

Enrico Botte, Amministratore Delegato di Fos ha così dichiarato:"FOS ha proseguito in modo positivo nel 2019 il proprio percorso di crescita sia in termini dimercato che di patrimonio tecnologico. Il mix vincente tra servizi ricorrenti su tecnologiesolide e lo sviluppo di nuove piattaforme integrate tra informatica ed elettronica cipermettono di offrire soluzioni veloci, robuste e innovative. Confidiamo nel raggiungimentodegli obiettivi strategici per il 2020, sia con riferimento alla crescita per linee interne che per

2linee esterne. Rileviamo già nei primi due mesi dell'anno ricavi in linea con gli obiettivi dicrescita e un miglioramento dei flussi di cassa.L'emergere della pandemia da COVID- 19, pur aumentando l'incertezza generale, non hafrenato gli investimenti in ricerca e sviluppo, alcuni mirati a tecnologie utili al contenimentodel contagio. Ancor più in un momento di grande difficoltà siamo impegnati senza sosta nelsupporto tecnico alle reti di telecomunicazioni, ai presidi tecnologici sanitari, alle centrali dienergia e allo sviluppo di soluzioni per i trasporti, filiere di pubblica utilità per il sistemaproduttivo nazionale".

*Risultati economico-finanziari consolidati al 31 dicembre 2019
*Il bilancio consolidato è stato redatto sulla base dei bilanci d'esercizio chiusi al 31 dicembre2019 dall'Emittente, nonché dalle altre società del gruppo rientranti nel perimetro diconsolidamento, quali T&G Technology and Groupware S.r.l., FOS Greentech S.r.l.,Sesmat S.r.l. e la controllata lituana UAB Gruppo FOS Lithuania.

Il Gruppo è strutturato con un'organizzazione trasversale alle singole aziende ed è basatasu tre linee di ricavo Information Technology, Communication Technology (giàTelecomunicazioni), Engineering and Technology Transfer (già Ingegneria) oltre allo staff distruttura che supporta l'operatività dell'intero Gruppo.

Nel 2019, il Gruppo ha continuato la propria crescita registrando un valore della produzionepari a 12,2 milioni di Euro (+25% rispetto a 9,7 milioni di Euro al 31 dicembre 2018).

Diseguito si riporta la suddivisione del valore della produzione 2019 per linea di ricavo:

  • Information Technology
    La linea ha realizzato un valore della produzione pari a 7,3 milioni di Euro rispetto ai 5,9milioni di Euro al 31 dicembre 2018. L'incremento pari a 1,4 milioni di Euro (+23,9%) èdovuto sia all'ampliamento della base clienti, sia alla maggiore penetrazione sui clientistorici (dovuto alla scalabilità del modello di business da time material a full outsourcing),sia a nuovi clienti nei settori di applicazioni storage e cloud nei datacenter.

  • Communication Technology
    La linea di ricavo ha realizzato un valore della produzione pari a 2,0 milioni di Euro (1,8milioni di Euro al 31 dicembre 2018), registrando un incremento pari a 0,2 milioni di Euro(+14,2%) dovuto al consolidamento del settore TLC attraverso l'acquisizione di nuovi clientie all'ampliamento delle attività al settore del Gaming.

  • Engineering and Technology Transfer
    La linea di ricavo Engineering and TT ha realizzato un valore della produzione pari a 2,5milioni di Euro (1,9 milioni di Euro al 31 dicembre 2018) che rappresenta un incremento paria 0,7 milioni di Euro (+35,5%) dovuto all'avvio di nuovi progetti di automazione natidall'esperienza del settore R&D e dal consolidamento di progetti di innovazionecommissionati da clienti diretti e da partenariati su commesse finanziate.

Il settore dell'Ingegneria è focalizzato sullo sviluppo, prototipazione, testing eingegnerizzazione di soluzioni innovative e tecnologicamente molto avanzate in diversi ambitidi applicazione: agricoltura 4.0, ambiente, healthcare, energia e industria. Il Gruppo vantaimportanti esperienze nello sviluppo di sensoristica intelligente e di reti wireless per ilrilevamento di dati, nel design e stampa 3D per test e prototipi, nella progettazione erealizzazione di sistemi di monitoraggio in ambito ambientale e medicale, di sistemi dicontrollo elettronico per motori navali e quadri di automazione industriale, nello sviluppo disistemi embedded e soluzioni IoT per l'industria 4.0. Le attività di Ricerca e Sviluppo (R&D)del Gruppo Fos si svolgono principalmente attraverso solide e continue collaborazioni neltempo con Enti di Ricerca. Il modello di riferimento del gruppo è quello di attivare "LaboratoriCongiunti" e/o accordi di collaborazione con Enti di riferimento in un territorio dove è presenteuna sede della Società per sviluppare le capacità di technology transfer verso il mercato.Attualmente il Gruppo ha realizzato sei Centri di Ricerca: due a Genova, uno aPortici (Napoli), Bolzano, Enna e Kaunas (Lituania).

L'*EBITDA *del Gruppo al 31 dicembre 2019 è stato pari a 2,2 milioni di Euro e ha registratouna crescita del 29% rispetto a 1,7 milioni di Euro al 31 dicembre 2018. Tale crescita èriconducibile da un lato all'ampliamento del volume d'affari e dall'altro all'efficientamento deiprocessi, generato da sinergie di costo tra le differenti Linee di Ricavo.L'EBITDA Adjusted al 31 dicembre 2019 è stato pari a 2,4 milioni di Euro con una crescitadel 30% rispetto al 31 dicembre 2018 (1,9 milioni di Euro). Le poste non ricorrenti sono

4prevalentemente legate a costi straordinari legati allo sviluppo commerciale.

L'*EBIT *al 31 dicembre 2019 è stato pari a 1,2 milioni di Euro e ha registrato una crescita del20% rispetto a 1,0 milioni di Euro al 31 dicembre 2018.

L'*EBT *al 31 dicembre 2019 è statopari a 1,0 milioni di Euro, in aumento del 36% rispetto al dato al 31 dicembre 2018 pari a 0,8milioni di Euro.

Il *Risultato Netto *è stato pari a 0,7 milioni di Euro in crescita del 60% rispetto al 31 dicembre2018 (0,4 milioni di Euro).

Il *Patrimonio Netto *è pari a 7,5 milioni di Euro, in crescita, rispetto al 31 dicembre 2018 (1,8milioni di Euro), per effetto dell'aumento di capitale realizzato in occasione della quotazionesul mercato AIM Italia (5 milioni di Euro, di cui 0,6 milioni di Euro come aumento del capitalesociale e 4,4 milioni di Euro come riserva sovrapprezzo azioni) e dell'utile di periodo (Euro0,7 milioni di Euro).

La Posizione Finanziaria Netta, positiva (cassa) per Euro 0,6 milioni, in miglioramento di3,7 milioni Euro rispetto al 2018, beneficia dei proventi derivanti della quotazione in Borsa,avvenuta il 26 novembre 2019. Essa è influenzata dall'impatto degli investimenti in ricerca esviluppo (oltre 2,0 milioni di Euro al 31 dicembre 2019) e di quelli a supporto dell'incrementodei ricavi nel secondo semestre (+40% al 31.12.19 rispetto al 30.06.19), che hannoovviamente assorbito cassa.

Risultati economico-finanziari FOS SPA al 31 dicembre 2019
*Il *Valore della Produzione
, pari a Euro 6,0 milioni di Euro è in crescita del 36% rispetto al31 dicembre 2018 (4,4 milioni di Euro). Tale incremento è principalmente legatoall'ampliamento della base clienti che ha visto la nascita di presidi presso primaria clientelanei settori di Industria e Pubblica Amministrazione.

Il Margine Operativo Lordo (EBITDA) ha raggiunto Euro 1,0 milioni (Euro 0,4 milioni al 31dicembre 2018), il Margine Operativo netto (EBIT) è stato pari a Euro 0,2 milioni (Euro0,01 milioni al 31 dicembre 2018); la Capogruppo ha chiuso l'esercizio 2019 con il*Risultato Netto di Euro 0,3 milioni *(Euro 0,02 milioni al 31 dicembre 2018).
La Posizione Finanziaria Netta è risultata positiva (cassa) e pari a Euro 1,0 milioni, inmiglioramento di circa Euro 4,1 milioni rispetto al 2018 per effetto principalmentedell'aumento delle disponibilità dovuto alla raccolta in sede di IPO.

*Proposta di destinazione dell'Utile di esercizio
*Il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2019 di FOS S.p.a. presenta un utile pari ad Euro294.989.

Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di proporre all'Assemblea degli Azionisti didestinare Euro 14.749 a riserva legale e Euro 280.240 a riserva per utili di esercizi precedenti.

*Proposta di autorizzazione all'acquisto di azioni proprie
*Il Consiglio di Amministrazione ha altresì deliberato di sottoporre all'Assemblea dei Soci laproposta di autorizzazione all'acquisto e alla disposizione di azioni proprie.L'autorizzazione all'acquisto delle azioni proprie viene richiesta per un periodo di 18 mesi, afar data dall'eventuale delibera di approvazione della proposta da parte dell'assemblea,convocata in prima convocazione il prossimo 30 aprile 2020, mentre l'autorizzazione alladisposizione delle azioni proprie eventualmente acquistate viene richiesta senza limititemporali al fine di consentire al Consiglio di Amministrazione di avvalersi della massimaflessibilità, anche in termini temporali, per effettuare gli atti di disposizione delle azioni.
La proposta di autorizzazione all'acquisto e disposizione è finalizzata a consentire allaSocietà di acquistare e disporre delle azioni ordinarie, nel rispetto della normativa comunitariae nazionale vigente e delle prassi di mercato ammesse riconosciute da Consob ed, inparticolare:

(i) nella possibilità di sostenere la liquidità delle azioni stesse nel rispetto deicriteri fissati dalla normativa, anche regolamentare, compiendo, attraverso l'utilizzo diintermediari, eventuali operazioni di investimento anche per contenere movimenti anomalidelle quotazioni, per regolarizzare l'andamento delle negoziazioni e dei corsi, così da favorireil regolare svolgimento delle negoziazioni al di fuori delle normali variazioni legateall'andamento del mercato;

(ii) nell'efficiente impiego della liquidità della Società in un'otticadi investimento a medio e lungo termine;

(iii) nel consentire acquisti di azioni dai beneficiaridi eventuali piani di stock-option e/o nella possibilità di implementare piani di stock-grant.

L'autorizzazione viene richiesta per l'acquisto di azioni proprie, in una o più volte, fino ad unnumero massimo che, tenuto conto delle azioni FOS di volta in volta detenute in portafogliodalla Società e dalle società da essa controllate, non sia complessivamente superiore 2%del capitale sociale della Società, per un controvalore massimo acquistato pari a Euro350.000.Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di proporre all'Assemblea che le operazioni diacquisto di azioni proprie siano effettuate sul sistema multilaterale di negoziazione AIM Italiae che il prezzo di acquisto non debba essere né inferiore né superiore di oltre il 15% rispetto

6alla media dei prezzi di riferimento registrati dal titolo nelle ultime cinque sedute di Borsaprecedenti ogni singola operazione, nel rispetto in ogni caso dei termini e delle condizionistabilite dalla normativa anche comunitaria applicabile e dalle prassi di mercato ammessetempo per tempo vigenti.

Le operazioni di acquisto saranno effettuate in osservanza degli articoli 2357 e seguenti delCodice Civile, dell'art. 25-bis del Regolamento Emittenti AIM, dell'articolo 132 del DecretoLegislativo n.58 del 24 febbraio 1998, dell'articolo 144-bis del Regolamento adottato dallaConsob con delibera 11971 del 14 maggio 1999, e successive modificazioni, e di ogni altranorma applicabile, ivi incluse le norme di cui al Regolamento (UE) 596/2014 e alRegolamento Delegato (UE) 2016/1052, nonché delle prassi di mercato, ove applicabili.

Per ogni ulteriore informazione circa la proposta di autorizzazione all'acquisto e alladisposizione di azioni proprie, si rinvia alla Relazione Illustrativa del Consiglio diAmministrazione all'Assemblea, che verrà pubblicata sul sito internet www.gruppofos.it entroi limiti di legge.Si precisa infine che, alla data odierna, la Società e le società da essa controllate nondetengono azioni proprie in portafoglio.

Eventi significativi del 2019
*In data 26 novembre 2019 la Capogruppo ha portato a termine il processo di *ammissionealla negoziazione
delle proprie azioni ordinarie e dei warrant, sul sistema multilaterale dinegoziazione AIM Italia, organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. Tale operazione èstata intrapresa con la volontà di fornire ai soci e al mercato un valore oggettivo e trasparentedella società, di aumentarne lo standing e la visibilità e di ottenere nuove risorse finanziarieutili a supportare i piani di crescita della società.

L'ammissione alla quotazione è avvenuta in seguito a un collocamento di n. 2.221.500 azioniordinarie di nuova emissione, rivenienti dall'aumento di capitale riservato al mercato,collocate ad un prezzo di 2,25 Euro per azione, per un controvalore complessivo di circa 5milioni di Euro.

Il capitale della Società post collocamento è composto da n. 6.221.500 azioni.Il flottante è pari al 35,71% del capitale sociale della Società. Il collocamento ha generatouna domanda da parte dei principali investitori istituzionali e professionali italiani ed esterisuperiore a 2,9 volte il quantitativo offerto, con una copertura da parte di investitori esteri paria circa il 54%.

L'operazione è avvenuta interamente in aumento di capitale con la finalità diaccelerare il percorso di crescita dell'azienda per linee esterne e di supportare gli investimentiin ricerca e sviluppo, al fine di consolidare e migliorare il proprio posizionamento sul mercato.

7L'operazione ha previsto l'assegnazione gratuita di Warrant nella misura di un Warrant ogniquattro azioni possedute da tutti gli azionisti al momento dell'inizio delle negoziazioni. Iwarrant sono validi per sottoscrivere - alle condizioni e secondo le modalità del RegolamentoWarrant - le azioni di compendio in ragione di 1 azione di compendio ogni 1 warrantposseduto e le finestre di esercizio sono previste nel mese di settembre 2020, 2021 e 2022.

Nel primo giorno di negoziazioni le azioni ordinarie (che avevano aperto a 3,02 Euro perazione, in rialzo del 34% circa), hanno chiuso la seduta ad un prezzo pari a 3,25 Euro, inrialzo del 44,44% rispetto al prezzo di collocamento di 2,25 Euro, confermandol'apprezzamento degli investitori registrato durante il collocamento.

Emergenza COVID 19 - Azioni poste in essere per la salvaguardia e la continuitàaziendale
*In seguito all'emergenza Covid-19, il Gruppo ha lavorato sin dai primi giorni per forniresupporto ai clienti al fine di consentire lo svolgimento del loro lavoro da remoto, fornendo letecnologie necessarie per lo *smart working
.
Come comunicato lo scorso 24 marzo 2020, dal momento che le attività del Gruppo ricadonotra quelle a supporto delle società clienti che operano in settori strategici e quindi, rientranotra le eccezioni rispetto alle attività aziendali sospese, in base al D.P.C.M. del 22 marzo 2020,Fos S.p.A. ha continuato a garantire i servizi di prestazioni e produzioni a complemento delleinfrastrutture strategiche del Paese, assicurando le forniture alle società clienti ditelecomunicazioni, trasporti e pubbliche amministrazioni.

Internamente, nel rispetto delle norme a tutela della salute pubblica e dei lavoratori, la Societàha provveduto in pochi giorni ad attuare per tutti i dipendenti lo smart working, attraversol'implementazione di un massiccio piano per consentirne il lavoro da remoto, oltre che asanificare e adottare le misure necessarie per la sicurezza sanitaria del personale impiegatonel Repair Center Telco.

Il Gruppo ha inoltre stipulato una *copertura assicurativa *per tutti idipendenti con un pacchetto di garanzie e servizi in caso di contagio da Covid-19. La Societàha deciso infine di erogare una *donazione di Euro 50.000 sul conto corrente "Regione Liguria– Raccolta Fondi a Sostegno Emergenza Coronavirus" *per supportare le strutture sanitarieliguri impegnate a contrastare l'epidemia.

*Evoluzione prevedibile della gestione
*La propagazione a livello mondiale del contagio COVID-19 pone dubbi circa le previsioni dimercato 2020. Allo stato attuale il Gruppo e la Società continuano ad operare, anche inragione del fatto che, come già evidenziato, le attività svolte ricadono tra le attività a supportodei servizi essenziali che rientrano nell'Ordinanza emessa dalla Presidenza del Consiglio deiMinistri in data 22 Marzo 2020, e come tali non possono essere sospesi poiché fondamentaliper garantire la continuità della filiera.

Ciò detto non si può escludere che nel breve termine,in base ad ulteriori sviluppi delle misure per limitare il contagio e alle conseguentiripercussioni, le attuali circostanze possano variare sensibilmente. Tali circostanze,straordinarie per natura ed estensione, pur non avendo impatti sul bilancio al 31 dicembre2019, potrebbero avere ripercussioni, dirette e indirette, sull'attività economicanell'immediato futuro.

Al momento infatti i potenziali effetti di questo fenomeno sulle attività del 2020 non sono adoggi determinabili, anche se nel primo trimestre non sono visibili per il Gruppo elementi dirischio; nel prosieguo dell'esercizio saranno oggetto di costante monitoraggio eventualiproblemi emergenti. Il Gruppo è confidente nell'affermare che sarà in grado di affrontare ilmomento emergenziale gestendo eventuali ripercussioni.

Il focus attuale si rivolge allagestione dei potenziali rischi di credito e al mantenimento della continuità operativa presso iclienti, elementi che al momento appaiono gestibili grazie all'attuale situazione finanziaria dicui gode il Gruppo, dovuta alla recente quotazione sul mercato AIM Italia, e alle abilità digestione manageriale che hanno supportato in tutti questi anni lo sviluppo del business.

Guardando a tutto il 2020, la Società ritiene di dover continuare il processo di crescita,impegnandosi a conseguire gli obiettivi dichiarati in sede di IPO.

Al fine di fornire al mercato un'informazione costante e progressiva sull'andamento dellagestione, la Società comunicherà senza indugio gli impatti economici e finanziari derivantidall'evolversi dell'emergenza Covid-19 sulle proprie attività nel rispetto di quanto previsto dalRegolamento UE 569/2014 (MAR).

*Convocazione dell'assemblea
*Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di convocare l'Assemblea Ordinaria degliazionisti, per il giorno 30 aprile 2020 in prima convocazione e, occorrendo, per il giorno 4maggio 2020, in seconda convocazione, per discutere e deliberare sul seguente ordine delgiorno:

  • Approvazione del bilancio di esercizio al 31 dicembre 2019; esame delle relazioni del

9Consiglio di Amministrazione, del Collegio Sindacale e della Società di Revisione.Destinazione del risultato d'esercizio. Presentazione del bilancio consolidato al 31dicembre 2019. Delibere inerenti e conseguenti;

  • Rideterminazione dell'ammontare complessivo del compenso dell'OrganoAmministrativo; delibere inerenti e conseguenti;

  • Autorizzazione all'acquisto e alla disposizione di azioni proprie ai sensi degli articoli2357 e seguenti del Codice Civile. Delibere inerenti e conseguenti.

Entro i termini previsti dalla normativa vigente, l'avviso di convocazione dell'Assemblea (cheindicherà altresì le modalità di partecipazione, attese le esigenze dettate dall'attualesituazione emergenziale) sarà messo a disposizione del pubblico presso la Sede Legale dellaSocietà, nonché reso disponibile sul sito internet della Società,dove saranno disponibili anche il bilancio consolidato e il bilancio d'esercizio al 31 dicembre2019 e la relazione illustrativa degli amministratori all'Assemblea sulle proposte concernentigli argomenti posti all'ordine del giorno.


A seguire i dati riclassificati di Conto Economico e Stato Patrimoniale al 31 dicembre 2019(sia consolidati sia d'esercizio per FOS SPA). I dati sono in corso di certificazione da partedella società di revisione incaricata.

(GD - www.ftaonline.com)