Il Consiglio di Amministrazione di Idrocarrù S.r.l. (Idrocarrù) – società controllata da Frendy Energy (Frendy Energy), che è titolare del 51% del capitale della stessa e che esercita su di essa attività di direzione e coordinamento – ha accettato la proposta di finanziamento ricevuta dalla controllante indiretta Edison S.p.A. (Edison), che è titolare del 72,93% del capitale di Frendy Energy. Il contratto di finanziamento prevede un ammontare di 1,4 milioni di euro, scadenza al 31 marzo 2029, un tasso di interesse applicabile di Euribor 6 mesi (floor a 0%) più un margine del 2% e l'assenza di garanzie. Le condizioni del finanziamento consentiranno al gruppo Frendy Energy di ottenere complessivamente un risparmio di oneri finanziari per anno, con conseguente vantaggio per il gruppo. La concessione di detto finanziamento da parte di Edison, che è volta ad assicurare la copertura dei fabbisogni finanziari strutturali di Idrocarrù, integra la fattispecie di operazione con parte correlata ai sensi del Regolamento per la disciplina delle operazioni con parti correlate adottato da Frendy Energy, e, nello specifico, di un'Operazione Ordinaria di Maggiore Rilevanza ai sensi dell'art. 8, lett. d) di detto Regolamento. L'operazione è qualificabile come (i) operazione ordinaria, in quanto a supporto dell'attività operativa, e a condizioni attuali di mercato, dato che è conclusa a condizioni offerte sul mercato a una società con il merito del credito di Idrocarrù, e (ii) operazione di maggior rilevanza, in quanto il rapporto tra il controvalore dell'operazione e la capitalizzazione di Frendy Energy alla data del 30 giugno 2020 supera la soglia del 2,5% applicabile al caso di operazioni con controllante quotata.

(RV - www.ftaonline.com)