Inizia male la settimana per il future Ftse Mib, in deciso calo (-1,39%) rispetto ai valori di chiusura di venerdi' (a 15760 punti). I prezzi hanno toccato nell'intraday un minimo a quota 15435 ed il fatto che successivamente siano rimbalzati tornando ad avvicinarsi ai 15600 punti non riesce a compensare il segnale negativo inviato con la violazione della trend line disegnata dai minimi del 29 ottobre. La discesa al di sotto di questa linea non solo anticipa con buona probabilita' la ricopertura del gap rialzista del 30 ottobre con base a 15370 ma costringe a considerare come probabile un nuovo test di area 15300 almeno, dove si colloca la linea che sale dai minimi di inizio ottobre. Solo il recupero di 15650 permetterebbe un tentativo di ricopertura del gap lasciato lunedi' in avvio in area 15710. Anche il test di questi livelli non basterebbe a rilanciare le chance di ripresa dell'uptrend, possibilita' per la quale servirebbe la rottura anche di area 15860, massimo di venerdi' scorso e 61,8% di ritracciamento del ribasso dal top di ottobre.

(AM)