Dopo aver tentato per tre sedute, dal 12 febbraio, di rimbalzare dal supporto critico offerto in area 4,20 dalla trend line disegnata dai minimi di luglio e dalla media mobile a 100 sedute, Finmeccanica si e' arresa venerdi' alle spinte ribassiste scendendo fino in area 4 euro. Quota 4,20 potrebbe tornare a giocare un qualche ruolo nel prossimo futuro, e' infatti probabile che i prezzi si producano in un "return move" su quel livello data la sua importanza, tuttavia difficilmente troveranno la forza per tornarne subito al di sopra. Piu' probabile il proseguimento del ribasso con primo target a 3,90 e successivo a 3,6, rispettivamente 50% e 61,8% di ritracciamento (percentuali derivate dalla successione di Fibonacci) relative al rialzo dai minimi di luglio 2012. Ribassi fino a 3,60 potrebbero essere ancora inquadrati in ottica correttiva della precedente ascesa, ovvero dimostrarsi un fenomeno temporaneo, per quanto di entita' non trascurabile. La violazione di 3,60 segnalerebbe invece un deciso cambio di passo della tendenza ribassista, che da semplice correzione diverrebbe invece dominante con target non solo sui 2,60 euro, minimo di giugno 2012, ma anche fino ai 2 euro. Non deve essere infatti dimenticato che il titolo viene da un ribasso molto esteso, dai massimi del 2007 di area 21,50, ribasso che non e' stato assolutamente invertito dalla fase laterale dell'ultimo anno, e che se riprendesse potrebbe comportare ulteriori decisi deprezzamenti, anche su target ad oggi difficilmente immaginabili. Solo oltre 4,20 e poi 4,60 i timori di una prolungata debolezza verrebbero accantonati. Primo target a 4,70, gap ribassista del 12 febbraio, poi a 5,00.

ll Roc (rate of change, un indicatore di momentum) calcolato a 6 anni evidenzia la fase laterale sviluppatasi dai minimi di dicembre 2011.,La violazione di quella base, che avverrebbe in caso di discese del titolo del 5% dai livelli attuali, comporterebbe un segnale ribassista molto grave. Viceversa lo sfondamento al rialzo del limite superiore della fase laterale (necessiterebbe di un recupero del 5% circa) sarebbe un segnale positivo altrettanto potente.