Il Ftse Mib ha chiuso a +1,26%, il Ftse Italia All-Share a +1,27%, il Ftse Italia Mid Cap a +1,19%, il Ftse Italia Star a +0,33%.

Acquisti consistenti su Azimut (+5,8%) che ha registrato nel mese di marzo 2013 una raccolta totale positiva per €175 milioni, di cui € 157 milioni di risparmio gestito, portando la raccolta netta totale nel primo trimestre a € 744 milioni. Il commento di Pietro Giuliani, Presidente e CEO del Gruppo, dipinge una situazione molto soddisfacente: "Il dato di raccolta di marzo conferma il trend positivo di inizio anno, con il miglior trimestre della nostra storia".

Ottime performance per Telecom Italia (+3,8%) e per i soci della controllante Telco: Intesa Sanpaolo (+3,6%), Generali (+1,5%), Mediobanca (+5%) e Telefonica (+0,8%). Secondo indiscrezioni l'integrazione con 3Italia avverrebbe mediante ingresso della controllante Hutchison Whampoa in Telecom con il 29,9%. Il gruppo asiatico potrebbe acquistare azioni della compagnia italiana a 1,2 euro l'una, prezzo identico al valore di carico dei titoli per Telco.

Molto bene Mediaset (+5,5%) che riconquista il supporto offerto dalla media a 200 giorni a 1,54 e mostra intenzioni di ripresa. Conferme in tal senso giungerebbero oltre la linea di tendenza che scende dai top dell'anno, ora a 1,61. Stamattina HSBC ha migliorato il target sul titolo.

In verde Autogrill (+1,7%). La società ha annunciato l'ingresso nel mercato vietnamita dove gestirà le attività di ristorazione che IPP Group ha in concessione negli scali di Ho Chi Minh e Da Nang (primo e terzo aeroporto del Paese) e in quello di Phu Quoc. Il Vietnam, sottolinea la società italiana in una nota, prevede la maggiore crescita del traffico di passeggeri dopo Cina e India.