A New York i principali indici hanno chiuso l'ultima seduta della settimana in netto rialzo. Il Dow Jones ha guadagnato l'1,06%, l'S&P500 l'1,33% e il Nasdaq Composite l'1,69%.
Nel primo pomeriggio il Dipartimento del Lavoro ha reso noto che, nel mese di gennaio i nuovi posti di lavoro, nei settori non agricoli, sono aumentati di 113 mila unita'. Il dato e' inferiore alle attese degli analisti che si aspettavano una crescita di 185 mila impieghi. Tuttavia e' stata rivista al rialzo la rilevazione di dicembre a 75 mila impieghi dai 74 mila precedenti. Il tasso di disoccupazione e' sceso al 6,6%, inferiore al consensus pari al 6,7%. Il salario orario medio e' cresciuto dello 0,2% su base mensile in linea con le attese.
Sul fronte societario Expedia +14,29%. L'agenzia di viaggi on line ha chiuso il quarto trimestre con un utile di 94,7 milioni di dollari in netta crescita rispetto ai 6,7 milioni di un anno prima. L'Eps adjusted è pari a 0,92 dollari, 7 centesimi in più delle attese. I ricavi sono cresciuti del 18% a 1,15 miliardi, poco sopra il consensus.
Gap +5,77%. Il retailer ha fornito indicazioni sull'utile del quarto trimestre fiscale superiori alle attese. I profitti sono attesi tra 0,65 e 0,66 dollari per azione su ricavi per 4,58 miliardi (-3,2%). Gli analisti avevano previsto un Eps di 0,60 dollari su ricavi per 4,6 miliardi. A gennaio le vendite a parità di negozi sono cresciute dell'1%. Il consenso indicava una contrazione dell'1,3%.
LinkedIn -6,2%. Il social network per professionisti ha chiuso il quarto trimestre con un utile di 3,78 milioni di dollari, in calo rispetto a 11,51 milioni di un anno prima. I ricavi sono cresciuti a 447,22 milioni da 303,62 milioni mentre l'Eps adjusted si è attestato a 0,39 dollari. Gli analisti avevano previsto un Eps di 0,38 dollari su ricavi per 438 milioni. Per il primo trimestre 2014 la società stima un giro d'affari tra 455 e 460 milioni. Il dato è inferiore al consensus (470 milioni).