Gabetti Property Solutions S.p.A. comunica che si è concluso l'aumento di capitale a pagamento e in via scindibile, deliberato dal Consiglio di Amministrazione della Società in data 14 novembre 2013 e in data 15 gennaio 2014, in attuazione della delega ad esso conferita, ai sensi dell'art. 2443 del codice civile, dall'Assemblea Straordinaria del 28 giugno 2013. Le residue n. 160 azioni ordinarie non sottoscritte ad esito dell'asta dell'inoptato, per un controvalore pari ad Euro 4,69, sono state sottoscritte dall'azionista di controllo Marfin S.r.l., sulla base degli impegni di garanzia assunti e già resi noti al mercato. L'aumento di capitale sociale in opzione si è pertanto concluso con la sottoscrizione di n. 648.380.448 azioni ordinarie Gabetti Property Solutions S.p.A. di nuova emissione, prive di valore nominale espresso, godimento regolare, per un controvalore pari ad Euro 18.997.547,09. Il nuovo capitale sociale di Gabetti Property Solutions S.p.A., che verrà iscritto per l'attestazione al Registro delle Imprese, risulta pari ad Euro 19.086.157,94, suddiviso in n. 1.479.117.907 azioni, prive di valore nominale espresso, di cui n. 1.474.719.784 azioni ordinarie (con diritto di voto) e n. 4.398.123 azioni di categoria B (prive del diritto di voto). Si ricorda che, una volta espletate le necessarie formalità, si darà avvio all'aumento di capitale riservato alle banche creditrici per 20 milioni di euro previsto nell'accordo di ristrutturazione dei debiti. Tale aumento verrà effettuato alle stesse condizioni dell'aumento di capitale offerto in opzione ai soci appena concluso e verrà sottoscritto dagli istituti di credito mediante conversione di parte dei crediti chirografari di categoria B dagli stessi vantati nei confronti della società. Come previsto nell'accordo di ristrutturazione dei debiti, si procederà altresì all'emissione del prestito obbligazionario convertendo per 10 milioni di euro sempre riservato alle banche creditrici che, sulla base degli impegni assunti nell'accordo, sottoscriveranno le obbligazioni mediante conversione di parte dei crediti chirografari di categoria B .