APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2013: EBITDA POSITIVO PER 3,4 MILIONI SEGNO EVIDENTE DEL PROCESSO DI RISANAMENTO DEL GRUPPO.

APPROVATA SITUAZIONE AL 28 FEBBRAIO 2014: STRUTTURA PATRIMONIALE E FINANZIARIA DEL GRUPPO RIEQUILIBRATA GRAZIE AGLI AUMENTI DI CAPITALE PER 39 MILIONI E ALL'EMISSIONE DEL POC PER ALTRI 10 MILIONI

CONVOCATA ASSEMBLEA APPROVAZIONE BILANCIO PER IL 29-30 APRILE: RINNOVO CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE E PROPOSTA RAGGRUPPAMENTO AZIONI 1 OGNI 50

? Positivo l'EBITDA dell'attività di servizi per euro 3,9 milioni, in netta controtendenza rispetto a quello negativo di euro 6,1 milioni del 31 dicembre 2012; ? Positivo l'EBITDA di entrambe le linee di business: Agency per euro 3,2 milioni e Technical Services per euro 1,6 milioni; ? Risultato netto consolidato pari a euro -3,4 milioni, in sensibile miglioramento rispetto a quello di euro -44,9 milioni dell'esercizio precedente; ? Chiusi nel mese di febbraio 2014 tutti gli aumenti di capitale previsti dall'Accordo di Ristrutturazione dei Debiti per complessivi euro 39 milioni ed emesso il Prestito Obbligazionario Convertendo per euro 10 milioni interamente sottoscritto dagli Istituti di Credito Finanziatori; ? Approvata la situazione economico patrimoniale di Gabetti Property Solutions al 28 febbraio 2014 che evidenzia il ritorno ad un Patrimonio netto positivo ed un significativo miglioramento della Posizione Finanziaria Netta; ? Convocata Assemblea per approvazione bilancio e rinnovo Consiglio di Amministrazione al 29 aprile 2014 in prima convocazione e 30 aprile 2014 in seconda; ? Proposto raggruppamento azioni nella misura di 1 azione ogni 50 detenute.

Milano, 18 marzo 2014 - Il Consiglio di Amministrazione di Gabetti Property Solutions S.p.A., riunitosi oggi sotto la presidenza di Fabrizio Prete, ha approvato il Progetto del Bilancio di Esercizio e Consolidato al 31 dicembre 2013, che si chiudono rispettivamente con una perdita netta di 1,8 e di 3,4 milioni di euro, con un EBITDA consolidato positivo dell'attività di servizi per euro 3,9 milioni, in netta controtendenza rispetto a quello negativo per euro 6,1 milioni dell'esercizio precedente, con un importante miglioramento dei margini di tutte le linee di business, raggiungendo il primo obiettivo di un turn-around a livello di EBITDA.