Viaggia sopra il riferimento il titolo Save che segna un rialzo dello 0,54% a quota 12,93 euro a fronte di indici azionari tornati sopra la parità nel primo pomeriggio. Toccato in corso di seduta un massimo intraday a 13,06 euro. Il titolo della società che gestisce l'aeroporto di Venezia ha aggiornato lo scorso dicembre i massimi storici a quota 16,77 euro, livello dal quale i corsi hanno poi rapidamente ripiegato per riportarsi sui livelli attuali. I dati di bilancio pubblicati lo scorso 14 marzo hanno registrato un incremento dei ricavi dell'8,9% nel 2013 a quota 145,47 milioni di euro.

Il risultato netto di gruppo ha segnato invece una flessione del 22,6% a quota 24,75 milioni di euro sulla quale hanno pesato diverse poste eterogenee come una plusvalenza straordinaria da 2,1 milioni nel 2012 (collegata anche alla cessione delle quote della Venezia Padova), mentre sul bilancio 2013 compare una perdita da 7,9 milioni di euro collegata in gran parte a perdite e svalutazioni sul gruppo Airest.

Da osservare che la serie di privatizzazioni avviate dalla Slovenia per sopperire all'impatto della crisi e agli interventi sul malmesso sistema bancario locale coinvolge anche l'aeroporto di Ljubljana. Indiscrezioni di stampa hanno più volte messo in evidenza un interesse (mai smentito) proprio da parte di Save.

(GD)