SAVE e Lagardère Services annunciano la conclusione dell'operazione di acquisizione del 50% del Gruppo Airest da parte di Lagardère Services. La partnership industriale era stata annunciata il 19 settembre 2013. Airest è la controllata di SAVE che opera nel settore del Food & Beverage e Travel Retail, con oltre 200 punti vendita distribuiti in 11 paesi, compreso l'aeroporto di Venezia. Nel 2013 l'attività del Gruppo Airest ha generato ricavi pari a 216 milioni di euro (+9% rispetto al 2012) e un EBITDA di 13 milioni di euro (+16% vs 2012). Come già illustrato al mercato, l'accordo prevede la futura riorganizzazione del Gruppo Airest attraverso un'operazione di scissione e il successivo trasferimento di tutte le attività italiane e internazionali a una nuova società ("Newco"), con la sola esclusione delle attività di food & beverage e travel retail negli aeroporti di Venezia e Treviso che continueranno a far capo ad Airest. Lagardère Services e SAVE deterranno entrambe il 50% sia della Newco che di Airest. Con riferimento alla Newco, l'accordo prevede una struttura di "Put and Call Option", che potrà essere esercitata fino al 31 dicembre 2016 sul 50% di Newco detenuto da SAVE. Per quanto riguarda Airest, rimarrà in essere la partnership tra SAVE e Lagardère che continueranno a detenere ciascuna il 50% della Società. Questa struttura garantisce un progetto industriale congiunto di lungo termine per sviluppare le attività di food & beverage e travel retail nel sistema aeroportuale Venezia-Treviso. Il Gruppo Airest è stato valutato 110 milioni di euro "on a debt-free, cash-free basis" (Enterprise Value). Tale valore si basa su un EBITDA normalizzato che considera i punti vendita non performanti chiusi nel 2013 e le nuove concessioni acquisite. Sulla base della posizione finanziaria netta normalizzata al 31 dicembre 2013, il prezzo d'acquisto del 50% di Airest è pari a 24,5 milioni di euro. Inoltre, sulla base dell'accordo, Airest ha rimborsato a SAVE 42 milioni di euro di finanziamenti soci dopo aver ricevuto pari importo da Lagardère Services a titolo di nuovo finanziamento soci. L'accordo è in linea con la strategia di SAVE di focalizzare maggiormente la sua attività sulla gestione aeroportuale anche a seguito della firma a fine 2013 del Contratto di Programma che ha sbloccato un ingente piano di investimenti infrastrutturali e in vista della creazione di un polo aeroportuale del Nord Est.