Il Consiglio di Amministrazione di SAVE, riunitosi nel pomeriggio odierno, ha approvato l'avvio di gare d'appalto per una serie di importanti interventi di sviluppo infrastrutturale previsti dal Piano Investimenti decennale dell'aeroporto Marco Polo di Venezia, per un importo complessivo a base d'asta di circa 120 milioni di euro e con apertura dei cantieri a gennaio 2015.

La durata dei lavori, sulla base della diversa tipologia di investimento, è prevista tra 11 e 24 mesi.

Gli interventi riguardano:

  • ampliamento del Terminal landside (Lotto 1)
  • realizzazione di un percorso pedonale assistito tra la darsena e l'aerostazione (Moving Walkway)
  • realizzazione di una Centrale di Trigenerazione a gas metano
  • riqualifica e adeguamento normativi delle Infrastrutture di volo (Lotto 1)

Attraverso queste prime ed importanti opere, lo scalo di Venezia sarà in grado soddisfare al meglio le esigenze della progressiva crescita del traffico aereo, risolvendo alcune criticità che si verificano in sala partenze (landside) nei momenti di picco della stagione estiva e garantendo nel contempo un incremento dei Servizi al Passeggero anche in termini di nuovi spazi commerciali.

In particolare, il nuovo Percorso Pedonale Assistito garantirà una migliore accessibilità al terminal e maggiore comfort ai passeggeri, in quanto sarà collocato all'interno di una galleria climatizzata di collegamento tra l'aerostazione, il parcheggio multipiano, altri parcheggi a raso e la darsena, dove sarà realizzato un Water Terminal.

La realizzazione dei Primi lotti di Riqualifica e Adeguamento normativo delle Infrastrutture di volo comporterà il miglioramento dell'utilizzo della Taxiway attraverso un primo stralcio della Via di Rullaggio Nord e nuova Bretella, nonché altre opere di Riqualifica Piazzale e Sistemazione Idraulica.