Moderato ribasso settimanale per l'indice Dax (-0,38%) che si arena contro la media mobile a 100 giorni. I prezzi sono infatti saliti giovedi' fino a quota 9467 punti, dove hanno incontrato la media mobile a 100 giorni, un indicatore che approssima la condizione della tendenza di medio periodo, venendone respinti ed andando a terminare l'ottava a 9291 punti. Per il momento l'indice si mantiene comunque al di sopra della base del canale crescente disegnato dal minimo di ottobre, passante a 9250 punti circa, la rottura della resistenza di area 9465/70 potrebbe essere solo rimandata. Il superamento di quella quota permetterebbe il proseguimento dell'ascesa verso 9735, lato alto del gap ribassista del 23 settembre, e successivamente fino a 9891 punti, picco del 19 settembre. Solo oltre quella soglia il Dax potrebbe mettere nel mirino i record di giugno di quota 10050. La violazione della base del canale citato diverrebbe preoccupante solo in caso di discese anche al di sotto dei minimi del 30 ottobre a 8899 punti, con target successivo sui minimi di ottobre a 8355 punti. Supporto successivo a 8310, base del gap rialzista del 10 settembre 2013.

(AM)