Mercati azionari europei in deciso rialzo. Il Ftse Mib ha chiuso a +0,24%, il Ftse Italia All-Share a +0,35%, il Ftse Italia Mid Cap a +1,11%, il Ftse Italia Star a +1,99%.

Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata segnaliamo che il Conference Board ha comunicato che, nel mese di dicembre, l'Indice Anticipatore (Leading Indicator), che misura l'andamento dell'attivita' economica statunitense nei prossimi 6-12 mesi, è cresciuto dello 0,5% su base mensile, risultando superiore alle attese degli economisti fissate su una crescita dello 0,4%. Negli USA la National Association of Realtors ha reso noto che le vendite di abitazioni esistenti a dicembre sono aumentate del 2,4% rispetto a novembre, a 5,04 milioni. Markit ha reso noto che nel mese di gennaio l'Indice PMI Manifatturiero (stima flash) si e' attestato a 53,7 punti in calo dai 53,9 del mese precedente. Markit Economics ha reso noto che nel mese di gennaio l'Indice PMI (stima flash) del settore manifatturiero dell'Eurozona si e' attestato a 51 (valore massimo negli ultimi sei mesi) dai 50,6 punti di dicembre. In Germania Markit Economics ha comunicato che il dato preliminare relativo all'Indice PMI manifatturiero di gennaio si è attestato a 51 punti in calo rispetto alla lettura precedente pari a 51,2 punti, indicando la minor espansione dell'attività manifatturiera degli ultimi due mesi. Il dato e' risultato inferiore ai 51,7 punti previsti dagli economisti. In Gran Bretagna l'ONS ha annunciato che il volume destagionalizzato delle vendite al dettaglio ha evidenziato nel mese di dicembre un incremento dello 0,4% su base mensile, ben oltre le attese degli analisti (-0,4%). Su base annuale le vendite hanno registrato una crescita pari al 4,3% superiore al consensus (+3,0%). Istat comunica che a dicembre 2014 il saldo commerciale dell'Italia con i paesi extra Ue risulta attivo per 5,3 miliardi (+3,4 miliardi a dicembre 2013), il livello più alto da gennaio 1993. Nell'intero anno il surplus raggiunge 28,1 miliardi, a fronte di 19,6 miliardi nel 2013.