Mercati azionari europei in progresso. Il Ftse Mib ha chiuso a +1,15%, il Ftse Italia All-Share a +1,23%, il Ftse Italia Mid Cap a +1,63%, il Ftse Italia Star a +2,38%.

  • Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata segnaliamo che in Germania e' stato reso noto che l'indice IFO sul clima di fiducia delle imprese tedesche relativo al mese di gennaio si e' attestato a 106,7 punti, superiore alle attese degli analisti fissate su un indice pari a 106,3* e alla lettura precedente pari a 105,5 punti. L'indice IFO (aspettative) e' risultato pari a 102 punti (poco sotto le attese pari a 102,5 punti). L'indice IFO sulle condizioni attuali e' cresciuto a 111,7 punti a gennaio, risultando superiore al consensus (110,7 punti). Secondo fonti governative sentite da Reuters, l'esecutivo tedesco ha deciso di alzare la propria stima sulla crescita del PIL della Germania nel 2015, passando dal +1,3% previsto in precedenza a +1,5%.

  • Buona reazione dei mercati finanziari alla vittoria di Syriza alle votazioni politiche in Grecia.* Il movimento guidato da Tsipras non ha ottenuto la maggioranza assoluta ed ha quindi annunciato un'alleanza con il partito della destra moderata anti-austerity Greci Indipendenti (Anel). L'avvio di seduta era in effetti stato negativo per le borse e per spread/rendimenti dei titoli di Stato della periferia-euro, con gli investitori in cerca della sicurezza offerta dal Bund. Già a metà mattinata il sentiment era però cambiato grazie ai rumor riguardanti l'esistenza di negoziati sottotraccia tra Syriza e la Troika per trovare un accordo soddisfacente per entrambi.

  • Eccellente performance per i titoli del settore lusso/abbigliamento con Tod's (+4,23% a 89,95 euro) che sale oltre gli ostacoli* rappresentati dai massimi di settembre a 89,15 euro, operazione che apre spazi di ascesa fino in area 102, valori toccati la scorsa primavera. Tod's approfitta ancora dei dati preliminari sui ricavi 2014 rilasciati alla fine della settimana passata. Lo scorso esercizio si è chiuso con ricavi a 965,6 milioni di euro, sostanzialmente stabili rispetto al 2013, ma con una buona accelerazione nella parte finale dell'anno: il quarto trimestre ha infatti visto una crescita del 4,5% a/a. Molto bene anche Yoox (+4,33%) e Safilo Group (+6,63% a 12,70 euro) su cui Banca Akros conferma la raccomandazione BUY e il target a 14,70 euro.