A New York i principali indici hanno chiuso l'ultima seduta della settimana sotto la parità. Il Dow Jones ha perso lo 0,29%, l'S&P 500 lo 0,22% e il Nasdaq Composite lo 0,03%.
Il numero uno della Fed, Janet Yellen, ha ribadito l'intenzione di aumentare i tassi di interesse nel corso dell'anno. La notizia non ha sorpreso i mercati (un incremento del costo del denaro nel 2015 è dato per scontato).
Nel mese di aprile l'indice grezzo dei prezzi al consumo è aumentato dello 0,1% rispetto a marzo (in linea con le attese ma al di sotto della lettura precedente pari a +0,2%). Su base annuale l'indice ha registrato una variazione negativa dello 0,2%. L'indice Core (esclusi energetici ed alimentari) ha mostrato una variazione positiva dello 0,3% rispetto al mese precedente in linea con la rilevazione di marzo. Su base annuale l'indice e' salito dell'1,8%, in linea con la rilevazione precedente.
Sul fronte societario Deere & Co +4,33%. Il produttore di macchine agricole ha pubblicato una trimestrale meno debole del previsto. L'utile è diminuito a 690,5 milioni di dollari (2,03 dollari per azione) da 980,7 milioni mentre i ricavi sono calati del 18% a 8,17 miliardi. Gli analisti avevano previsto un Eps di 1,56 dollari su ricavi per 7,54 miliardi.
Campbell Soup +2,07%. L'utile per azione adjusted del produttore di zuppe in scatola nel terzo trimestre ha superato le previsioni a 0,62 dollari contro i 52 centesimi indicati dal consensus.
Time Warner Cable +3,37%. Secondo il Wall Street Journal, Charter Communications potrebbe lanciare un'Opa sull'operatore via cavo.
Expedia +6,71%. L'agenzia di viaggi online ha annunciato la cessione del 62,4% del capitale della cinese eLong per 671 milioni di dollari.