Rimbalza con decisione il Nikkei dopo il test di una importante area di supporto. L'indice giapponese termina la seduta di martedì a 20376,59 punti, in progresso dell'1,31%, convalidando la validità dei sostegni in area 20000, minimi più volte messi sotto assedio nel corso di giugno: il Nikkei ha dunque tutte le carte in regola per riportarsi oltre i top del 2 luglio a 20600 punti. Conferme in tal senso allenterebbero le recenti tensioni preludendo alla ricopertura del gap lasciato aperto lunedi 29 giugno a 20650 per obiettivi a 20952, sui top del 24 giugno. L'ipotesi rialzista verrebbe invece minacciata in caso di definitivo cedimento di area 20000: in tal caso la correzione avrebbe spazio per proseguire fino a 19260 circa, quota pari al 31,2% di ritracciamento del rialzo dai minimi di gennaio e ultimo appiglio in grado di impedire l'affondo fino a quota 19000, minimi di inizio aprile.

(CC)