Secondo quanto riportato dal quotidiano MF gli eurobond costerebbero a Berlino 47 miliardi di euro in più di interessi annui rispetto a quanto la Germania paga per remunerare i detentori dei suoi titoli di stato (dati IFO). Secondo quanto riportato dal quotidiano nessun trattato impedisce agli altri Paesi dell'Eurozona di emettere i loro bond creando una valida alternativa  al mercato dei T-bond Usa.

(CD)