La Banca Popolare di Spoleto ha chiuso il primo semestre con una crescita del margine di interesse del 3,7% a 36,56 milioni di euro. Le commissioni nette sono cresciute del 3,2% a 18,21 milinoi di euro e il margine d'intermediazione si è portato da 53,94 a 55,2 milioni di euro (+2,4%). Il risultato della gestione finanziaria segna un incremento del 2,6% a 43,34 milioni di euro. Il semestre si chiude con una flessione dell'utile a 1,6 milioni di euro (-50,2%) su cui pesa anche l'aumento del 13,8% dei costi operativi nonostante un calo del 43,5% negli accantonamenti per i fondi rischi e oneri. Le rettifiche nette su crediti e titoli disponibili per la vendita sono pari a 11,59 milioni di euro con un incremento del 9,3% sul dato di un anno fa. Il core tier 1 ratio è al 9,39 per cento.

(GD)