I socialisti francesi e quelli tedeschi (al momento all'opposizione nei rispettivi paesi) hanno firmato un documento in favore degli Eurobond. Jean-Marc Ayrault, capogruppo del Ps all'Assembla nazionale francese. e Frank-Walter Steinmeier, capogruppo dell'Spd al Bundestag, chiedono però rigide disposizioni concernenti le politiche fiscali e di bilancio deli stati membri dell'Unione europea. A queste posizioni si oppongono però quelle più volte espresse da Nicolas Sarkozy, presidente francese, e Angela Merkell, cancelliere tedesco, che con il proprio veto sbarrano per ora la strada all'unificazione del debito Ue e alla creazione di un bilancio comunitario difendendendo le prerogative nazionali dei propri paesi. In autunno la discussione sbarcherà al Parlamento Ue. Lo riporta stamane Il Sole 24 Ore.

(GD)