Eni e Gdf Suez hanno firmato un accordo per l'acquisto da parte di Eni della partecipazione del 22,5% che Gdf Suez detiene in EFOG, una joint-venture tra GDF SUEZ e Total E&P UK, che possiede il 46,2% nei giacimenti Elgin-Franklin situati nel Mare del Nord britannico. Attraverso questa acquisizione Eni otterrà una partecipazione indiretta del 10,4% nei campi di gas condensati Elgin-Franklin.
"Eni - precisa una nota del gruppo - ha già una partecipazione del 21,8% nei campi Elgin-Franklin, tra i più produttivi del Mare del Nord britannico. L'acquisizione di un'ulteriore partecipazione rappresenta un naturale sviluppo del portafoglio Eni nell'area e consente di realizzare un maggiore livello produttivo, nel breve e nel lungo periodo, attraverso lo sfruttamento di giacimenti già conosciuti dalla società. L'offerta di Eni a GDF SUEZ ammonta a 590 milioni di euro. Eni è presente nel Regno Unito dal 1964. L'attività è condotta nel Mare del Nord inglese, nel Mare d'Irlanda e in alcune aree a est e a ovest delle Isole Shetland per una superficie complessiva sviluppata e non sviluppata di 3.592 chilometri quadrati (1.151 chilometri quadrati in quota Eni). Nel 2010, la produzione in quota Eni nel Paese è stata di 91 mila boe/giorno".

(CD)