Con un progresso di oltre 2 punti percentuali, Ubi Banca mantienevive le aspettative di ripresa avviate dai bottom di metà maggio. Il titolo sista muovendo all'interno di un piccolo canale che sale da detti minimi,pertanto, oltre il limite superiore del canale, a 2,62 euro, potrebbero crearsi ipresupposti per una reazione in direzione dei 3,00 euro, per il test della mediamobile a 200 sedute.  Oltre il 50% delsegmento ribassista partito a febbraio, a 3,15 euro, i prezzi potrebberotrovare il propellente per risalire la china verso gli obiettivi a 3,30 euro e3,50 euro. Al contrario, il cedimento della base del canale sopra descritto, a2,28 euro, provocherebbe un ritorno sui minimi a 2,15 euro. Flessioni al disotto di questo riferimento riattiverebbero poi il downtrend visto nel 2010 e 2011, indirezione di nuovi record negativi, ipotizzabili a 2,00 euro, almeno.

(AC)