Giovedì 28 giugno 2012 la Corte Suprema degli Stati Uniti ha deciso che il Protection and Affordable Care Act (ACA) e le regole di copertura sanitaria che prevede sono costituzionali.

L'agenzia di rating Fitch ha sottolineato che i giudizi emessi sugli emittenti del settore sanitario statunitense (ospedali for-profit e no-profit, compagnie farmaceutiche, distributori del comparto medicale e produttori di tecnologie del settore) scontavano già una piena approvazione dell'ACA: non sono previsti dunque cambiamenti nei rating.

Dopo il via libera della Corte Suprema il presidente degli Stati Uniti Barack Obama, il maggiore sostenitore e promotore dell'attuale riforma della Sanità USA, ha parlato di "vittoria per la gente di tutto il Paese".

(GD)