Saipem avvia l'ottava sulla scia dei risultati positivi della scorsa settimana e, con un balzo di oltre 2 punti percentuali, raggiunge il primo target a 36 euro. In caso di vittoria su questo livello corrispondente al 61.8% di ritracciamento dell'onda ribassista partita a metà marzo i prezzi potrebbero trovare nuova linfa per indirizzarsi verso 38 euro e successivamente verso il più ambizioso obiettivo a 41 euro. Al contrario, cali al di sotto di 33,40 euro farebbero perdere forza alla ripresa, spingendo i corsi verso i supporti a 32,95 (dove verrebbe ricoperto il gap rialzista del 29 giugno) e 31,50 euro, sulla linea di tendenza che sale dai minimi del 4 giugno. 

(AC)