I credit default swap dell'Europa periferica si muovono nuovamente al ribasso in tarda mattinata. Il cds italiano segna un calo di 4 punti base e torna a quota 462 bp. In ripiegamento anche il cds spagnolo che cede 12 bp e torna a quota 500. Segnano un calo il cds irlandese (-10 bp a quota 515) e quello portoghese (-0,5 punti a quota 24,5 punti upfront). Per quanto riguarda la Francia va rilevato che il credit default swap sul suo debito sovrano rilevato da Markit segna un calo di un punto a quota 180 bp mentre il cds tedesco resta invariato a quota 97 bp.

(GD)