Torna a quota 434 punti base, dopo un allungo a 438 bp lo spread BTP/Bund. Il differenziale di rendimento sconta un tasso del 5,79% per l'italiano BTP. Ieri il premier Mario Monti ha ribadito, al termine dell'incontro con il cancelliere tedesco Angela Merkel, che l'Italia non avrà bisogno di utilizzare il meccanismo anti-spread annunciato all'ultimo summit europeo e i cui dettagli dovrebbero essere diramati il prossimo 9 luglio. Per oggi è atteso un intervento della Bce sui tassi dell'Eurozona con un taglio del costo del denaro di 25 punti base allo 0,75 per cento.

(GD)