Il Ftse Mib segna +1,9%, il Ftse Italia All-Share +1,8%, il Ftse Italia Mid Cap +1,5%, il Ftse Italia Star +0,3%.
Ancora tonica Finmeccanica (+5,8%) dopo l'aggiudicazione della commessa Nato da 140 milioni di euro.
Positivi in generale gli industriali con l'indice EURO STOXX Industrial Goods & Services a +1,6% grazie a ThyssenKrupp (+5%), favorita dall'upgrade di un broker. Molto bene anche Prysmian (+3,4%), Fiat Industrial (+2,7%).
Acquisti consistenti su Fiat (+4%) che ieri si è confermata leader in Brasile con un +0,4% m/m in giugno e una quota del 22,1%. Secondo indiscrezioni a partire da inizio 2013 i motori diesel Fiat potrebbero essere utilizzati negli USA su modelli Chrysler.
Gran denaro su Fondiaria-Sai (+14,6%) nonostante il ritiro del rating da parte di Fitch causa di insufficienti informazioni pubbliche. L'a.d. di Fondiaria-Sai Emanuele Erbetta ha detto, al termine dell'assemblea della controllata Milano Assicurazioni, che l'obiettivo è partire con l'aumento di capitale il 16 luglio, senza variazioni sui termini già annunciati, dato che il consorzio di garanzia appare ben avviato.
In controtendenza Telecom Italia (-0,2%). Secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa Reuters, il gup di Milano avrebbe approvato il patteggiamento di Telecom Italia per la violazione della legge 231 sulla responsabilità amministrativa degli enti nel caso dell'inchiesta sul presunto giro di false carte sim. La pena pecuniaria per la società ammonterebbe a 600 mila euro.
Pochi minuti dopo l'apertura di Wall Street l'S&P 500 segna +0,7%, il Nasdaq +0,6%.

(SF)