Forti vendite su Marriott International (-5%) dopo aver tagliato le stime sui ricavi 2012 a causa delle deboli domande in Asia e Medio Oriente. Gli esperti della catena di alberghi prevedono una crescita del giro d'affari per gli hotel al di fuori degli Stati Uniti compresa tra il 5 e il 7% (precedente lettura 6-8%). Il gruppo ha inoltre reso noto di aver conseguito nel secondo trimestre un utile netto pari a 143 mln di dollari (0,42 dollari per azione), in rialzo rispetto al profitto del 2T 2011 (135 mln di dollari, 0,37 dollari per azione). I dati hanno confermato le attese degli addetti ai lavori.

(FAD)