Petrolio quotato sulla piattaforma americana del Chicago Mercantile Exchange. Il future sul Light Sweet Crude (WTI), contratto di settembre, registra un incremento del 2,96% rispetto alla chiusura di ieri e si attesta a quota 89,70 dollari al barile. La permanenza oltre 89,50, linea che scende dai top di fine luglio, potrebbe favorire un allungo verso quota 91 dollari.

(CC)