Al termine dell'incontro di oggi con il presidente del governo spagnolo Mariano Rajoy, il presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy ha sottolineato che: "La crisi della Spagna ha messo in evidenza che un progresso nella direzione di un'unione bancaria europea è particolarmente urgente".

Van Rompuy ha evidenziato anche il percorso di riforme attuate o programmate da Madrid e la fiducia in un successo del Paese. Non ha, però, mancato di ricordare che i partner dell'Eurozona hanno già preso l'impegno di finanziare una ristrutturazione del sistema bancario iberico con 100 miliardi di euro, dei quali 30 virtualmente disponibili da subito.

Van Rompuy ha anche affermato che tutta l'Europa riconosce il cammino virtuoso intrapreso dalla Spagna e che servirà tempo perché le dure manovre attuate o programmate da Madrid portino i primi risultati.

"Ma se la debolezza dei mercati finanziari dovesse persistere durante il periodo di correzzione – ha aggiunto il presidente del Consiglio Europeo – i leader europei hanno affermato durante il consiglio Ue di giugno la propria disponibilità ad assistere le Autorità Iberiche ulteriormente. In quest'ambito la Bce ha presentato lo scorso 2 agosto un framework che sottolinea possibili interventi e che io appoggio pienamente".

(GD)