Il Ftse Mib ha chiuso a -2,39%, il Ftse Italia All-Share a -2,09%, il Ftse Italia Mid Cap a -0,90%, il Ftse Italia Star a -0,69%.
Altra seduta negativa per i finanziari con Mediolanum (-3,9%), Unicredit (-4,5%) e Generali (-4,1%) in evidenza. Vendite anche su Intesa Sanpaolo (-5,9%) dopo che le indiscrezioni di Repubblica: dopo 5 mesi di ispezioni della Banca d'Italia in Banco di Napoli (gruppo Intesa) sarebbero emerse alcune criticità a livello di trasparenza e di difetto di comunicazione in casi sospetti di violazione della normativa anti-riciclaggio. Ricordiamo che da ieri è decaduto parzialmente il divieto di vendite allo scoperto sui titoli del settore.
In netto ribasso anche Fiat (-4,3%) dopo i pessimi dati sulle immatricolazioni in Europa: a luglio e agosto il mercato ha fatto segnare cali del 7,5 e 8,5 per cento, mentre il Lingotto ha totalizzato -21 e -20,2 per cento.
Lettera su STMicroelectronics (-3,8%), penalizzata come tutto il settore tech, dal forte calo del colosso americano AMD dopo le dimissioni del direttore finanziario Thomas Seifert. Intermonte ha peggiorato il giudizio sul titolo da "outperform" a "neutral".
Debole Finmeccanica (-1,7%) nonostante che la controllata AgustaWestland e Northrop Grumman abbiano annunciato che si presenteranno insieme alla prossima gara dell'Aeronautica Militare USA per il Combat Rescue Helicopter, e a quella della Marina Militare USA per il nuovo elicottero presidenziale Marine One. AgustaWestland si era aggiudicata la gara per il Marine One nel 2005, poi in parte annullata nel 2009 dall'amministrazione Obama. da segnalare anche le indiscrezioni secondo cui la vendita della controllata Ansaldo STS (+0,1%) a Hitachi sarebbe in dirittura d'arrivo.