Per Moody's la ricapitalizzazione degli istituti di credito spagnoli è un buon punto di partenza, ma potrebbe essere insufficiente per riottenere completa fiducia. L'agenzia di rating commenta così il programma di aumento di capitale complessivo da 53,7 miliardi di euro per 18 banche iberiche annunciato venerdì dopo lo stress test.

Un risultato che, nell'ottica del Governo Rajoy avrebbe dovuto risolvere la situazione, e che invece apre interrogativi sempre più grandi. La ricapitalizzazione prevista molto probabilmente migliorerà la solvibilità delle banche coinvolte, ma non stabilizzerà il sistema bancario iberico, sopratutto nel caso in cui l'economia di Madrid non dovesse sollevarsi. Ma se si esclude Bankia, il sistema creditizio spagnolo ha un buco da 54 miliardi, il quadro congiunturale non fa che peggiorare e le previsioni di crescita per l'anno corrente ed il 2013 sono rispettivamente di -1,5% e -0,5%. Uno scenario che indubbiamente non fa dormire sonni tranquilli.

(EP)