"In data odierna abbiamo avuto il via libera all'ingresso del nostro patto di sindacato RCS di un ulteriore azionista che possiede lo 0,6% di azioni. Siamo così giunti a circa il 3,4% del capitale della Società". Così Alessandro Proto CEO di Proto ORGANIZATION sull'ingresso di un nuovo Socio nel patto: "Sono soddisfatto del lavoro che stiamo facendo. Il patto ha validità fino al dicembre 2015 e considerando che nel 2014 il patto di sindacato storico, secondo le nostre previsioni, si scioglierà, le azioni potranno subire importanti variazioni. Ribadiamo che non si tratta assolutamente di una scalata, non ci sono le condizioni e non è nei nostri piani visto anche cosa è successo a chi ha tentato in passato" prosegue Proto "di certo c'è che il prossimo aumento di capitale delineerà meglio le posizioni all'interno di RCS. Per quanto riguarda i Benetton" conclude Proto "chi tace di solito acconsente. Staremo a vedere anche cosa succederà all'interno delle varie aziende che compongono il patto. Devono fare cassa e per loro RCS ora come ora è solo una zavorra di cui non sanno come liberarsi".

(GD)