Il Consiglio di Amministrazione di Autostrade Meridionali S.p.A., riunitosi oggi sotto la presidenza dell'avv. Pietro Fratta, ha approvato il Resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2012 redatto in conformità ai principi contabili internazionali applicabili.
Il Resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2012 non è assoggettato a revisione contabile.

Totale Ricavi pari a 66,2 milioni di euro, in diminuzione del 4,4% rispetto ai primi nove *mesi del 2011 (69,2 milioni di euro), essenzialmente per effetto del decremento del *traffico dei primi nove mesi del 2012, in cui i transiti totali hanno registrato una *riduzione del 4,76% compensato parzialmente dal maggior utilizzo a conto economico *del fondo accantonato per la variabile X in attuazione al riequilibrio economicofinanziario *previsto dalla Convenzione Unica;
*EBITDA pari a 23,5 milioni in diminuzione del 21,3% rispetto a 29,9 milioni del *corrispondente periodo del 2011 a causa della maggiore incidenza dei costi per *manutenzioni e della diminuzione dei ricavi da pedaggio;
*
EBIT pari a 8,0 milioni di euro rispetto a 18,0 milioni di euro realizzati nei primi nove *mesi del 2011 in diminuzione del 55,8%;
*
L'utile del periodo pari a 0,1 milioni di euro in flessione rispetto ai 6,4 milioni di euro *consuntivati nel corrispondente periodo del 2011.
*
In data 8 ottobre 2012 la Società ha presentato la propria richiesta di prequalifica alla *gara per la riassegnazione della concessione della attività di manutenzione e gestione *dell'autostrada Napoli – Pompei – Salerno.*

Al 30 settembre 2012 la *posizione finanziaria netta *complessiva della società, inclusiva delle attività finanziarie non correnti pari ad Euro migliaia 364.017, presenta un saldo positivo per Euro migliaia 153.101, mentre al 31 dicembre 2011 ammontava ad Euro migliaia 157.626; il decremento del periodo è sostanzialmente ascrivibile alla necessità di far fronte agli esborsi per investimenti. Al netto delle attività finanziarie non correnti, così come è stato raccomandato dal CESR, l'indebitamento finanziario netto è pari a Euro migliaia 210.916, contro Euro migliaia 189.506 al 31 dicembre 2011.