Petrolio: chiusura in deciso rialzo ieri per le quotazioni dell'oro nero che sono salite del 2,4% a 53,29 dollari.
Nel pomeriggio sarà diffuso il consueto report sulle scorte strategiche di petrolio da parte del Dipartimento dell'energia.

Wall Street: conclusione positiva ieri per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones e l'S&p500 sono saliti rispettivamente dello 0,4% e dello 0,47%, mentre il Nasdaq Composite si è fermato a 9.817,18 punti, in progresso dello 0,87%.

Dati Macro ed Eventi Usa: oggi si conosceranno le nuove richieste di sussidi di disoccupazione che dovrebbero salire da 205mila a 210mila unità.

Per l'indice Philadelphia Fed di febbraio le stime parlano di un calo da 17 a 10 punti, mentre il Superindice di gennaio è visto in positivo dello 0,4% dopo la flessione dello 0,3% precedente.

Dati Macro ed Eventi Europa: si guarderà alla Francia dove è atteso il dato definitivo dell'inflazione che a gennaio dovrebbe calare dello 0,5%, in lina con la lettura preliminare, rispetto al rialzo dello 0,5% di dicembre.

In Germania si conosceranno i prezzi alla produzione che a gennaio dovrebbero salire dallo 0,1% allo 0,2%, mentre la fiducia di consumatori a marzo è visto in lieve calo da 9,9 a 9,8 punti.

In tarda mattinata saranno diffusi i verbali dell'ultima riunione della BCE tenutasi a gennaio.

Risultati societari a Piazza Affari: alla prova dei conti oggi saranno chiamati Anima Holding e CoimaRes.   

Tenaris: il gruppo ha chiuso il quarto trimestre del 2019 con un utile netto in calo del 34% da 225 a 148 milioni di dollari, a fronte di ricavi in flessione del 17% a 1,741 miliardi di dollari.