Petrolio: pesante affondo venerdì scorso per le quotazioni dell'oro nero che si sono fermate a 23,62 dollari, con un crollo dell'8,84%.

Wall Street: chiusura in caduta libera venerdì scorso per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones e l'S&P500 hanno lasciato sul parterre il 4,55% e il 4,34%, mentre il Nasdaq Composite si è fermato a 6.879,52 punti, in ribasso del 3,79%.

Dati Macro ed Eventi Usa: si segnala solo l'indice Cfnai che a febbraio dovrebbe scendere da -0,25 a -0,3 punti.

Dati Macro ed Eventi Europa: si conoscerà il dato preliminare dell'indice relativo alla fiducia dei consumatori che a marzo dovrebbe attestarsi a -14 punti, in deciso peggioramento rispetto alla lettura precedente fermatasi a -6,6 punti.

Da seguire in Germania l'asta dei titoli di Stato con scadenza a sei mesi per un ammontare massimo di 1,5 miliardi di euro.

Da segnalare una possibile videoconferenza del G20 sul tema del coronavirus.

Dividendi a Piazza Affari: da segnalare lo stacco del dividendo di BB Biotech nella misura di 3,4 franchi svizzeri.

Variazioni panieri a Piazza Affari: da oggi Banca Mediolanum entra nel Ftse Mib in sostituzione di Juvenuts FC, mentre quest'ultimo insieme a San Lorenzo entra nel Ftse Mid Cap Index da cui escono Banca Mediolanum e CIR.

Risultati societari a Piazza Affari: in agenda i risultati dell'esercizio 2019 di Garofalo Health Care e di Pininfarina.