Ftse Mib future, accelerazione rialzista sul finale. Il Ftse Mib future e' rimasto agganciato ai 19670 punti per tutta la prima parte della seduta per poi decollare a fine giornata grazie ad una analoga accelerazione della borsa Usa. Ai mercati e' piaciuto l'intervento diretto di Donald Trump in tema di aiuto al mercato del lavoro dopo che il Congresso non era riuscito a raggiungere settimana scorsa un accordo sugli stessi temi. Il presidente Usa ha firmato quattro ordini esecutivi sabato per prolungare il supporto ai disoccupati tra cui l'estensione dei sussidi di disoccupazione federali per 400 dollari a settimana (anche se tagliati di 200 dollari dall'attuale importo e per il 25% a carico dei singoli Stati). Il Congresso potrebbe comunque raggiungere un accordo nei prossimi giorni. Sul fronte degli elementi potenzialmente negativi per le borse aumentano le tensioni tra Usa e Cina, con quest'ultima che ha imposto nuove sanzioni su 11 americani, tra i quali i senatori Repubblicani Marco Rubio e Ted Cruz sul tema di Hong Kong. Il future Ftse Mib e' arrivato con i massimi di quota 19760 ad un passo dalla linea di demarcazione (neckline) del testa spalle rialzista disegnato sul grafico intraday dal minimo del 29 luglio. Oltre area 19800 la figura verrebbe completata e i prezzi potrebbero puntare al test a 20000 circa del 50% di ritracciamento del ribasso dal massimo del 21 luglio. Resistenza successiva a 20280 circa. Solo sotto area 19630/40 il future si dimostrerebbe rinunciatario e potrebbe scendere a testare il supporto di area 19400. Sotto quei livelli atteso il test dei 19200 punti almeno.

(AM - www.ftaonline.com)