Ftse Mib future, la scala rialzista si interrompe. Il Ftse Mib future non e' riuscito ieri a fare segnare un nuovo massimo di giornata superiore a quello della seduta precedente come invece era successo quotidianamente dal 3 giugno. I prezzi ieri non solo non hanno superato i massimi di martedi' a 20700 punti ma sono anche scesi al di sotto dei minimi di quella seduta posti a 20470 andando a terminare a 20440 punti. Le quotazioni hanno violato in area 20500 la base di quello che potrebbe rivelarsi un "wedge", una figura di continuazione della precedente tendenza ribassista (quella partita a inizio maggio). Il rialzo dal minimo del 31 maggio e' infatti contenuto all'interno di due linee convergenti, una figura a forma di cuneo, che potrebbe avere rappresentato solo una pausa del ribasso. Conferme in questo senso verrebbero al di sotto dei 20140 punti, base del gap del 7 giugno (visibile sul grafico intraday) con rischio in quel caso di movimenti verso il supporto critico dei 19700 punti (50% di ritracciamento del rialzo dai minimi di dicembre). Solo recuperi oltre area 20550 potrebbero mettere in discussione l'ipotesi di essere in presenza di un "wedge" e prospettare un nuovo test del top dell'11 giugno a 20700 punti. Resistenza successiva a 21000 circa.

(AM - www.ftaonline.com)