Ftse Mib in modalita' vacanziera nell'ultima ottava. Il Ftse Mib non ha fatto vedere movimenti interessanti nelle ultime sedute limitandosi ad un rimbalzo, il 3 agosto, messo a segno dal test dei minimi dell'ottava precedente (a 19085 punti circa). Il quadro grafico resta caratterizzato dal test della resistenza, avvenuto il 5 agosto, offerta in area 19850 dalla base del canale crescente disegnato dai minimi di marzo. Questa trend line era stata violata il 30 luglio ed ora e' stata nuovamente messa alla prova ma con funzione di resistenza. Questo tipo di "return move" spesso si dimostra solo un intermezzo nell'ambito di un trend piu' ampio: se i prezzi violano una linea di supporto e poi tornano a testarla dal basso senza superarla non fanno altro che confermare il segnale, ribassista, inviato in prima istanza e sono quindi destinati a riprendere poi la discesa. Conferme in questo senso verrebbero con la violazione a 18949 del minimo del 3 agosto, primo obiettivo a 18300 circa, area di massimi il 30 aprile poi testata dall'alto (un altro esempio di "return move", questa volta nell'ambito di un uptrend) il 15 giugno. Supporto successivo a 17650 circa, 50% di ritracciamento del rialzo dai minimi di marzo. Solo la rottura della trend line rialzista che parte dai minimi di marzo, ora passante a 19900 circa, permetterebbe la ricopertura del gap ribassista del 24 luglio con lato alto a 20363 punti. Resistenza successiva a 21133, massimo del 21 luglio.

(AM - www.ftaonline.com)