Petrolio: chiusura n pesante ribasso ieri per le quotazioni dell'oro nero che sono scese del 5,71% a 27,06 dollari.
Nel pomeriggio sarà diffuso il consueto report sulle scorte strategiche Usa da parte del Dipartimento dell'energia.

Wall Street: seduta in rally ieri per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones e l'S&P500 sono balzati in avanti del 5,2% e del 6%, mentre il Nasdaq Composite si è fermato a 7.334,78 punti, con un progresso del 6,23%.

Dati Macro ed Eventi Usa: oltre all'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari, in agenda oggi i nuovi cantieri edili a febbraio dovrebbero calare da 1,567 a 1,5 milioni, mentre le licenze di costruzioni da 1,551 a 1,5 milioni.

Due ore prima della chiusura di Wall Street è atteso il verdetto della Fed che non dovrebbe intervenire sui tassi di interesse, attesi invariati nel range 0%-0,25%.
A seguire la conferenza stampa del presidente Powell.

Risultati trimestrali Usa: prima dell'apertura di Wall Street saranno diffusi i conti degli ultimi tre mesi di General Mills, con un eps atteso a 0,76 dollari.

Dati Macro ed Eventi Europa: atteso il dato finale dell'inflazione che a febbraio dovrebbe confermare la lettura preliminare con un rialzo dello 0,2%, in recupero rispetto alla flessione dell'1% precedente.

Risultati societari a Piazza Affari: oggi Recordati presenta i dati del 2019 e alla prova dei conti saranno chiamati anche ASTM, quita Group, Unieuro, AlerionCleanpower, B.F., Enervit, LU-VE, Ratti, TAS e Triboo.