Petrolio: chiusura in calo ieri per le quotazioni dell'oro nero che sono scese dell'1,37% a 41,03 dollari.
Nel pomeriggio sarà diffuso il consueto report sulle scort strategiche Usa da parte del Dipartimento dell'energia. 

Wall Street: conclusione negativa ieri per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones e l'S&P500 sono scesi rispettivamente dello 0,77% e dello 0,65%, mentre il Nasdaq Composite si è fermato a 10.402,09 punti, in ribasso dell'1,27%.

I dati macro e societari Usa

Dati Macro ed Eventi Usa: oltre all'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari, oggi si conoscerà l'indice home pending sales di giugno che dovrebbero salire del 15,3%, in netta frenata rispetto al balzo del 44,3% precedente.

Due ore prima della chiusura di Wall Street è attesa la decisione della Fed sui tassi di interesse, destinati a rimanere fermi tra lo 0% e lo 0,25%.
Da seguire la conferenza stampa del presidente Jerome Powell mezz'ora dopo.

Risultati trimestrali Usa: prima dell'apertura di Wall Street sono attesi i conti di Boeing e di General Motors, con una perdita per azione rispettivamente di 2,54 e di 1,75 dollari, mentre per Shopify si stima un eps di 0,01 dollari.

A mercati chiusi sono attese le trimestrali di Paypal e di Qualcomm che per non deludere le attese dovranno centrare l'obiettivo di un eps pari a 0,88 e a 0,71 dollari.

Gli aggiornamenti macro in Europa

Dati Macro ed eventi Europa: in Germania saranno diffusi i prezzi import che a giugno dovrebbero salire dallo 0,3% allo 0,5%, mentre in Francia la fiducia dei consumatori è attesa invariata a 97 punti.   

Da seguire in Germania l'asta dei titoli di Stato con scadenza nel 2035 per un importo massimo di 3,5 miliardi di euro.

I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari

Risultati societari a Piazza Affari: oggi presentano i conti del secondo trimestre Amplifon, Banca Generali, Banca Mediolanum, Enel, Siapem e Terna.

A diffondere i risultati saranno anche Acea, Brembo, Hera, Maire Tecnimont, WeBuild, Fiera Milano, Italmobiliare, ACSM-AGAM, Carraro ed Edison. 

Ubi Banca: le adesioni all'Opas lanciata da Intesa Sanpaolo sono salite al 71,91% del capitale a due giorni dalla scadenza dell'offerta prevista per domani 30 luglio. 

Asta titoli di Stato: in mattinata saranno collocati i BOT con scadenza a sei mesi per un ammontare pari a 7 miliardi di euro.